Impegno n.3

L'impegno per la correttezza dei prezzi

Le casse malati trattano con medici e ospedali per ottenere tariffe eque e ragionevoli. Questa attività di negoziazione è di importanza cruciale e permette ogni anno di ridurre le spese di alcune centinaia di milioni di franchi.

La voce "onorari" per i fornitori di cure (medici, infermieri, terapisti, ecc.) rappresenta circa l'80% del costo della salute. Ogni aumento salariale, per quanto legittimo, ha un impatto immediato sulle spese, e dunque sui premi assicurativi.

Per questo le tariffe applicate sono frutto di trattative con le casse malati. E spesso sorgono controversie, dal momento che i professionisti della salute hanno interesse a valorizzare il proprio lavoro, mentre le casse malati puntano a garantire ai propri assicurati premi ragionevoli.

Gli assicuratori prendono posizione anche su altri punti riferiti alle tariffe, tra cui i servizi medici in assenza di pazienti. Queste consulenze (lettura di referti, incontri con altri medici o parenti di pazienti, ecc.) sono in costante aumento e per il 2016 rappresentano circa 454 milioni di franchi.