Impegno n.4

La gestione responsabile del denaro dei premi

Gli assicuratori garantiscono un equilibrio tra il denaro in entrata (proveniente dai premi) e le uscite di cassa (per il pagamento delle cure) e si impegnano a impiegare con saggezza le entrate, destinate a coprire le spese per cure efficaci ed economiche.

In qualsiasi momento, gli assicuratori devono essere in grado di far fronte ai propri obblighi finanziari; non sono autorizzati a richiedere prestiti. È per questo che le casse malati accantonano delle riserve di denaro, destinate a coprire eventuali deficit annuali, in caso di superamento del budget.

Gli assicuratori vigilano inoltre sul buon impiego del denaro dei premi, controllando la correttezza delle fatture e gli onorari dei medici. Questa caccia al costo ingiustificato o illegittimo permette di risparmiare più di un miliardo di franchi all'anno.

Peraltro, gli assicuratori non traggono alcun profitto dall’assicurazione di base. Le eventuali eccedenze confluiscono negli accantonamenti per l’anno successivo, oppure vengono versate come rimborso agli assicurati (questi rimborsi, nel quadro dell’assicurazione di base, sono autorizzati dal 2016. In precedenza erano ammessi solo per l’assicurazione complementare).

Di ogni franco versato dall'assicurato, solo 5 centesimi vengono utilizzati per coprire le spese di gestione interne alla compagnia (spese amministrative, informatiche, elaborazione delle fatture, pubblicità, stipendi, ecc.).