Cambio d’anno e calcolo della franchigia

Quale franchigia si applica nel caso di un trattamento ripartito su due anni? Fa fede la data del trattamento o quella della fattura? Meglio chiarire.

Condividete

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, vi invitiamo a consultare la nostra guida dell’assicurato, in particolare la pagina dedicata alla franchigia, dove troverete le informazioni essenziali per comprendere come si calcola, e qualche consiglio per essere consapevoli della formula più conveniente e adatta a voi.

Per quanto riguarda il calcolo della franchigia per cure ricevute a fine anno, la regola è una sola ed è semplice: fa fede la data del trattamento. Se per esempio la fattura di una cura di dicembre arriva a giugno, si applica la franchigia dell'anno precedente. Se avete cambiato cassa malati, per la vostra fattura dovete comunque fare riferimento al precedente assicuratore: l’importo non inciderà sulla franchigia dell’anno nuovo.

Trattamenti a cavallo tra due anni

Quando un trattamento inizia alla fine dell'anno e continua in quello successivo, potreste trovarvi costretti a pagare due volte la franchigia. Supponiamo per esempio che vi abbiano prescritto sei sedute di fisioterapia, ripartite tra dicembre e gennaio: le prime sedute faranno riferimento alla franchigia dell'anno precedente mentre quelle di gennaio alla franchigia dell'anno successivo. Se non avete sostenuto spese mediche durante l'anno e non avete superato l’importo della franchigia, sarete di fatto costretti a pagare due volte la franchigia per un unico trattamento.

Nel caso di un'emergenza medica che si verifichi alla fine dell'anno, conoscere questo meccanismo vi permetterà di anticipare le spese e di evitare sgradevoli sorprese. Anche nel caso di un trattamento o un ricovero ospedaliero che si possa pianificare senza urgenza, conviene considerare queste informazioni.

Dunque, se si avvicina la fine dell’anno e avete già superato l’importo della franchigia, vi conviene iniziare il trattamento al più presto possibile. Viceversa, se non avete ancora intaccato la vostra franchigia, sarebbe meglio evitare le prestazioni a cavallo dei due anni, anche a costo di posticipare leggermente il trattamento!