Controllo sanitario preventivo

Che cos'è un controllo sanitario preventivo?

I controlli sanitari preventivi (o check-up) sono screening cui si sottopongono persone presumibilmente sane.

Lo scopo è prevenire o anticipare lo sviluppo di una malattia. Un check-up lungo e costoso ha senso solo se può rivelarsi davvero utile per un particolare tipo di paziente e deve adattarsi al suo profilo.

Meglio porsi alcune domande prima di effettuare un check-up

Il numero di test e trattamenti disponibili è in aumento, ma non si deve fare un test per il semplice fatto che è disponibile.

Gli interventi inutili non solo non aggiungono alcun valore alle cure, ma in certi casi possono addirittura rivelarsi dannosi per la salute (come i raggi X, che espongono a radiazioni potenzialmente cancerogene). È invece importante che ogni malattia eventualmente diagnosticata sia curabile, e che il trattamento precoce rappresenti un vantaggio per il paziente - casi, questi, lontani dalla norma.

Quindi, prima di sottoporsi a un check-up è importante farsi qualche domanda e confrontarsi con il medico su alcuni punti:

  • Ho veramente bisogno di questo esame?
  • Quali sono le controindicazioni dell'esame?
  • Ci sono alternative all'esame più semplici e sicure?
  • Che cosa succederà se non faccio l'esame?

Quali esami hanno senso?

In linea di massima è bene sottoporsi a tutti i controlli rimborsati dall'assicurazione di base, ai sensi del 12° articolo OPAS.
Questi test si sono dimostrati di una certa utilità e sono consigliati.

Prevenzione del cancro al colon

Dai 50 ai 69 anni.

  • Ogni due anni si eseguono analisi delle feci per rilevare la presenza di sangue occulto e, in caso di risultato positivo, si richiede la colonscopia.
  • Ogni dieci anni: la colonscopia.

Mammografia

Dai 50 anni, si esegue con cadenza biennale nell'ambito di un programma di screening del cancro al seno. Per questo servizio non si applica la franchigia.

l Pap test per la prevenzione del cancro al collo dell'utero

Per i primi due anni si esegue un esame all'anno, che comprende il prelievo per l'esame citologico. In seguito, se i risultati sono normali, il controllo diventa triennale; in caso contrario, la frequenza degli esami di controllo dipende dalla valutazione clinica.

Varie misure di screening per neonati

Tutti i dettagli sull'argomento si trovano nella sezione 12 dell'Ordinanza sulle prestazioni dell'assicurazione sanitaria (OPS).

Concludendo

Cambiare alcune abitudini e condurre uno stile di vita sano a volte può essere sufficiente per un miglioramento significativo delle condizioni generali di salute. Seguire una dieta equilibrata, svolgere regolarmente attività fisica ed evitare di fumare spesso sono scelte più utili di un check-up! Nella maggior parte dei casi, un confronto con il proprio medico è comunque la via più efficace per eliminare ansie e disagi.